lunedì 24 dicembre 2012

A Mistletoe Kiss


A Mistletoe Kiss
Starring: BIGBANG


All'interno della casa dei BIGBANG si respira aria di festa. Sotto le note di "Bianco Natale" quattro dei cinque componenti della famosa band Coreana, stavano addobbando la casa con ghirlande, nastri rossi e verdi e quant'altro gli scatoloni natalizi contenevano.
Seungri e Taeyang stavano decorando l'albero di natale. Daesung stava decorando i vetri del salotto con alcuni adesivi a tema natalizio. Jiyong zitto, zitto all'insaputa di tutti stava posizionando in punti strategici della casa alcuni rametti di vischio. Il leader aveva escogitato un piano perfetto che finalmente lo avrebbe portato al suo scopo. Nella testa di Jiyong risuonò una risata malefica, mentre posizionava l'ultimo rametto in un punto perfetto.
Doveva solo aspettare l'arrivo di TOP e il momento perfetto per agire. Erano ormai settimane infatti che il rapper usava ogni scusa possibile per ritardare il suo rientro a casa il tutto a causa dei suoi sentimenti per Daesung.
Come suo migliore amico e leader del gruppo Jiyong aveva il compito di fare qualcosa. Quella situazione stava guastando l'unione della band.
«Quando rientra TOP?» Chiese Seungri, vedendo il leader entrare in stanza.
«Non lo so. Aveva delle commissioni da sbrigare.» Rispose Jiyong.
«Spero rientri presto, il cielo non promette nulla di buono.» Daesung sistemò l'ultimo adesivo, poi con un sorriso smagliante si volto verso i compagni.
«Non trovate sospetto il comportamento di TOP degli ultimi giorni?» Chiese Seungri tranquillamente senza distogliere l'attenzione dall'albero.
«Avrà la ragazza.» Rispose Taeyang. Daesung perse all'improvviso il suo smagliante sorriso.
«Sul serio? Hyung ha la ragazza?» Tutti si voltarono verso GD, lui era l'unico con cui TOP si confidasse.
«Ehi, non guardatemi così, io non so nulla.» Più o meno. Pensò il leader. So che TOP non ha una ragazza e che mai l'avrà perché innamorato perso di Daesung. E se sta tutto il tempo fuori casa e perché non sopporta la vicinanza di Daesung, timoroso che prima o poi al primo sorriso del ragazzo lui perda il controllo.
«Invece di sparare congetture, finiamo di sistemare l'albero, e poi prepariamo la cena. Questo è il nostro primo natale insieme.» Esultò GD. Ogni anno ognuno di loro trascorreva le festività separati, ognuno a casa dalla propria famiglia. Quell'anno sarebbe stato diverso, quell'anno la loro “famiglia” non si sarebbe divisa e avrebbe festeggiato insieme il primo di una lunga serie di festività.
«Io preparo il riso.» Disse Seungri alzando la mano.
«Ma no, Seungri, niente riso. Prepareremo una cena occidentale questa volta.» Disse GD.
«Pasta.» Suggerì Taeyang.
«Troppo scontato.» Riflette il leader.
«Kimchi.» Sorrise Daesung.
«Ho detto occidentale.» Lo riprese GD.
« Se cucinato in Francia il kimchi diventa occidentale.» Fece presente Daesung. Tutti si voltarono a fissarlo.
«Sei serio?» Chiese il leader.
«Visto che fai tanto il saputelo, hyung perché non suggerisci tu un piatto occidentale.» Scattò Daesung.
«...» GD si massaggio la mascella pensieroso. In quel momento la porta di casa si aprì e TOP annunciò il suo ritorno.
«Lungo la strada ho presso le pizze.» Disse il rapper entrando in salotto.
«Ma abbiamo fatto a cambio di casa con Babbo Natale? Questa mattina non era cosi.» Chiese TOP divertito guardandosi attorno nella stanza ormai in tema natalizio.
«Merito del lavoro di squadra.» Sorrise Daesung in direzione di TOP che svelto distolse lo sguardo dall'amico. Daesung rimase visibilmente ferito dalla reazione del compagno.
«Vado in camera. Sono distrutto.» Disse TOP sbottonandosi il cappotto e dirigendosi verso la sua stanza.
«Fermo lì.» Urlò GD facendo bloccare l'amico. «Oggi è la vigilia di natale me ne frego se sei stanco. Questa sera staremo tutti insieme.» TOP sta per protestare ma GD lo fulmina con lo sguardo e con fermezza obbligò l'amico a sedersi di fianco a Daesung e di fronte a se, TOP lanciò sguardi omicidi al suo leader che ricambiava senza troppi problemi.
«Ma che cosa avete voi due?» Chiese Taeyang alternando lo sguardo tra i due ragazzi.
«Niente.» Risposero i due contemporaneamente.
«Che cosa facciamo dopo?» Chiese GD addentando una fetta di pizza.
«Ho noleggiato una serie di film a tema natalizio.» Sorrise Seungri.
«Io posso andare in camera mia?» Chiese TOP a GD.
«No.» Rispose quello facendo sbuffare il rapper.

Un ora dopo le luci del salotto erano spente e i ragazzi stipati sul divano fissavano lo schermo, dove un babbo natale in carne primeggiava con la sua risata. Taeyang era mezzo addormentato sulla spalla di GD che sveglio e vigile aspettava il momento di mettere il atto il suo piano.
Passò un altra mezz'ora così con Taeyang profondamente addormentato sulla spalla di GD il leader sveglio e attento alla trama del film come anche Seungri che non distoglieva un istante lo sguardo dallo schermo. TOP era distratto dalla vicinanza di Daesung per poter fare attenzione al film, allo stesso tempo Daesung non riusciva a prestare attenzione alla storia presso dal guardare di sott'occhio il compagno in agitazione crescente.
«Stai bene?» Gli chiese Daesung facendo sobbalzare TOP che si voltò a guardare il cantante.
«Tutto bene.» Rispose il rapper sistemando meglio sul divano.
«Sei sicuro? A me non sembra.» Il rapper abbozzò una smorfia.
«Sicuro, sicuro.» TOP tornò a voltarsi
«Senti hyung ma ho fatto qualcosa che ti ha dato fastidio?» Chiese Daesung un po' esitante.
«Eh? -TOP si voltò a guardare il compagno.- Ma no, che dici.» Detto questo tornò a fissare lo schermo con sempre meno attenzione.
«Allora perché non mi guardi?» TOP deglutì a vuoto. C'erano diversi motivi sul perché non lo guardava e tutti portavano TOP allo stesso punto.
«Non trovi che questo film sia noioso? Io si. Da morire.» TOP cambio argomento evitando di rispondere. Con un sonoro sbadiglio e uno stiramento di braccia TOP disse: «Mi sa tanto che andrò a dormire.» Le orecchie di GD tesse al massimo ascoltarono tutto. Il leader non perse tempo e prontamente intervenne.
«Beviamo qualcosa prima.» Disse raggiante, spostandosi appena dal divano e facendo scivolare così Taeyang dalla sua spalla per farlo finire in malo modo sul divano, il cantante però non si sveglio per niente anzi continuò a dormire beatamente.
«Poi potrò andare in camera mia?» Chiese TOP stufo del comportamento dell'amico.
«Oh si ci andrai, ci andrai.» Rispose GD senza perdere l'entusiasmo, anzi se possibile quello raddoppiò.
«Bene. Beviamo.» Acconsentì TOP. GD sorrise arricciando appena gli angoli della bocca.
Che il piano abbia inizio. E che la dea della fortuna ci assista.”
«Nel frigo c'è una bottiglia di vino. Perché non vai a prenderla.» Chiese GD a TOP.
«Perché devo andarci io? Hai avuto tu l'idea di bere.»
«Si ma io sono il LEADER devo pur comandare su di voi no?»
«Sono più grande di te.»
«Ehi! Ci vado io.» Disse Seungri, pronto a scongiurare una lite fra i suoi hyung.
«No. Deve andarci lui.» GD fissava con insistenza TOP che ricambiava quegli sguardi senza riuscire a capire. Ma che prende all'improvviso a GD è l'aria natalizia a fargli male.
«Ci penso io Kwon Leader.» Disse Daesung con un sorriso. GD si voltò verso l'amico sorridendogli amabilmente, amava quando lo chiamavano in quel modo. I suoi compagni lo sapevano bene e lo usavano sempre quando volevano ottenere qualcosa dal loro leader.
«Si ,okay Dae... -Disse con un sorriso angelico- Ma TOP viene con te.» Aggiunse tornando serio. TOP sbuffò esasperato.
«Okay, okay. Prendo questo maledetto vino, ma spero ti vada di traverso.» TOP si alzò dal divano infastidito e con lui Daesung che lo segui in cucina.
«Hyung, ma che cosa hai contro TOP?» Chiese Seungri rimasto “solo” con il leader.
«Oh, niente di che. Sto solo cercando di aiutarlo.» Rispose GD tornando a concentrarsi sul film.

Intanto in cucina, TOP apriva con forza l'anta del frigo per recuperare la bottiglia di vino rosso.
«Ma cosa avete tu e il leader. Ogni scusa oggi è buona per scarnarvi a vicenda. È successo qualcosa.» TOP appoggiò con forza la bottiglia sul bancone della cucina, andando a recuperare i bicchieri.
«Non è successo nulla. Che io sappia almeno. E comunque è lui quello che oggi è strano.» Rispose TOP aprendo uno sportello e recuperando i bicchieri per il vino.
«Oh beh, almeno lui lo è solo oggi.» Bofonchio Daesung, ma TOP lo sentì ugualmente.
«Come scusa?!» Chiese voltandosi a guardare l'amico.
«Beh, ecco... cioè...» Daesung respirò profondamente, trovando il coraggio di parlare.
«Hyung, sono settimane che tu ti comporti in modo strano, non sei mai a casa e quando ci sei stai sempre chiuso in camera. È normale chiedersi se sia successo qualcosa oppure no.»
«Non è successo nulla.» Rispose TOP tornando a voltarsi.
«Visto. Lo fai di nuovo. Eviti di guardarmi quando ti parlo, se mai mi concedi la possibilità di parlarti. Ti ho fatto qualcosa senza che io me ne accorgersi? Ti prego spiegami il motivo del tuo comportamento.» TOP si voltò all'improvviso, la furia nello sguardo.
«Vuoi seriamente che ti dica qual'è il problema? Vuoi seriamente che ti dica che cosa mi hai fatto senza neanche saperlo? Vuoi seriamente sentirlo?» Urlò il rapper.
«Si, lo voglio sapere.» Urlò a sua volta Daesung.
I due si trovavano faccia a faccia divisi solo da una manciata di passi.
TOP fissava Daesung negli occhi, il petto che andava su e giù a ritmo con la sua furia. Il rapper voleva spifferare tutto, seriamente lo voleva fare, ma più fissava Daesung più i suoi propositi andavano a farsi una vacanza e lo lasciavano lì solo ad annegare nella sua auto commiserazione.
TOP aveva paura di sconvolgere l'equilibrio del gruppo rivelando i suoi sentimenti a Daesung, aveva paura di un suo rifiuto.
«Lascia perdere.» Sospirò TOP perdendo tutto il suo coraggio e appoggiandosi con le spalle al bancone. Daesung sbuffò alzando gli occhi al soffitto, poi tornò a fissare TOP.
«Choi Seunghyun, ti stai comportando da idiota lo sai?» Daesung era serio e fissava TOP negli occhi.
«Lo so.» Rispose quest'ultimo fissando a sua volta gli occhi dell'amico. «Ma è meglio così credimi.»
«Meglio per chi? Per te? Per me? O per i nostri compagni?»
«Per tutti e nessuno.» Rispose il rapper abbozzando un mezzo sorriso. «Forza portiamo questo vino di là, prima che GD mandi una squadra di soccorso a cercarci.» Cerco di scherzare il rapper, girandosi per afferrare i bicchieri ma una mano di Daesung sulla sua spalla lo fermo, obbligandolo a voltarsi e a tornare a fissare l'amico.
«Se io adesso faccio una cosa... tu dopo prometti di non picchiarmi?» TOP aggrottò la fronte.
«Perché dovrei picchiarti?»
«Perché nove volte su dieci e così che funziona.» TOP era sempre più perplesso. «Allora? Me lo prometti?» TOP fisso Daesung per poi annuire. «Okay, non ti picchierò.» Daesung sorrise raggiante avvicinandosi di qualche passo a TOP che automaticamente fecce qualche passo indietro. TOP non riusciva a distogliere lo sguardo da Daesung che ormai si trovava a qualche centimetro da lui, il rapper riusciva a sentire l'alito caldo dell'amico sfiorare il suo volto, e per l'ennesima volta in quella serata deglutì a vuoto.
«C...che f....fai?» Chiese balbettando quando vide una delle mani di Daesung poggiarsi sul suo volto.
«Shhhh....» Sussurrò quest'ultimo avvicinando il suo volto a quello dell'amico per poi poggiare le sue labbra su quelle dell'altro.
TOP sentì una scossa percorrerlo da capo a piede, quando le morbide labbra dell'amico si impossessarono delle sue. Entrambe le mani di Daesung stazionavano sul volto di TOP mentre quest'ultimo non riusciva a muovere un muscolo, presso troppo di sorpresa.
Il bacio fu solo uno sfioramento di labbra e quando Daesung si allontanò da TOP con l'indice della mano indicò il tetto, TOP automaticamente alzò lo sguardo trovandosi a fissare un rametto di vischio, poi abbassò lo sguardo tornando a fissare Daesung.
«Puoi colpirmi adesso. Te lo congedo.» Sussurrò Daesung mordendosi il labbro imbarazzato.
«Perché dovrei colpirti, quando mi hai appena fatto il miglior regalo di natale.» Daesung sgranò appena gli occhi all'affermazione di TOP ma non ebbe modo di dire molto perché le labbra del rapper furono subito sopra le sue, travolgendole in un bacio questa volta più deciso e passionale. Che lasciò entrambi senza fiato.
«Non riuscivo a guardarti, non riuscivo a stare troppo allungo con te nella stessa stanza, perché ogni volta desideravo baciarti e ogni volta il desiderio si faceva più pressante. Ogni giorno sempre di più. Alla fine ho capito di essere innamorato di te.» TOP si allontanò di qualche passo da Daesung.
«Se vuoi puoi picchiarmi, credo di riuscire a sopportare un po' di dolore, ma ti prego non odiarmi. Questo non credo sarei capace di sopportarlo.» Daesung sorrise raggiante, illuminando tutto il suo viso di felicità.
«Perché dovrei picchiarti quando mi hai appena fatto il miglior regalo di natale.» Ripete a sua volta, facendo sorridere anche TOP che alzò lo sguardo a fissare il soffitto, e con un dito indicò il vischio sopra le loro teste.
«Ci siamo ancora sotto.» Daesung alzò a sua volta lo sguardo per poi guardare TOP con un sorriso furbo sulle labbra.
«Hai bisogno di certe scappatoie per baciarmi?»
TOP scosse la testa divertito. «No. Ma è un ottimo incentivo.» Disse mentre appoggiava una mano sulla guancia di Daesung, pronto ad un altro bacio.

«Non ci stanno mettendo un po' troppo a prendere una bottiglia di vino?» Chiese Seungri guardando verso la cucina.
«Probabilmente hanno trovato il mio regalo di natale.» Sorrise GD mentre con mano pigra accarezzava i capelli di Taeyang ancora profondamente addormentato
Un po' confuso Seungri annuì per poi alzarsi dal divano. «Vado in bagno.»
«Okay.» Rispose il leader senza distogliere l'attenzione dallo schermo.
Un bicchiere di vino GD l'avrebbe bevuto volentieri ma il suo sesto senso gli suggeriva che per quella sera il vino era fuori questione. Beh, c'era sempre domani.
Il film finì sotto le note di una musica natalizia, GD si alzò dal divano e spense il DVD rimettendo apposto il CD nella giusta custodia, ne presse un altro che inserì nel lettore per poi farlo partire, era un classico dei film di natale “A Christmas Carol ”. GD sentì i passi lenti e regolari di Seungri avvicinarsi.
«Ho messo su un altro film.» Lo informò GD sorridendo voltandosi verso l'amico.
«Hyung, ho trovato questo sulla porta del bagno. Ma non è vischio?» Chiese Seungri fissando il rametto che teneva in mano.
«Si.» Rispose GD avvicinandosi all'amico, serenamente.
«Che cosa ci faceva lì? Chi c'è l'ha messo?» Chiese il giovane.
«Io.» Rispose GD ormai ad un passo da Seungri, separato da lui solo dal rametto di vischio
«Perché?» Chiese Seungri sorpreso.
«Per fare questo.» Rispose GD, scostando il rametto di vischio e appoggiando le proprie labbra su quelle del maknae. Dando vita ad un bacio di fuoco. Era una cosa inaspettata e del tutto fuori programma.
Ma GD aveva sentito il desiderio di baciarlo. Sarà stata la magia del natale?






Fine!