lunedì 14 gennaio 2013

Lei sta tornando...

Elena la ricorda timida e indifesa.

Lei si presenta sfrontata e ribelle.

Elena boccheggiava. Non è possibile. Si ripeteva incredula. Quella d'avanti a lei non poteva essere la sua sorellina Cornelia, la ragazzina fissata con gli orsacchiotti di peluche, che ne stringeva sempre uno tra le braccia. No. Quella che Elena aveva d'avanti era una donna. Una donna sensuale, con tacchi alti e lunghe unghie laccate di rosso.
«Cornelia...» Ripeté Elena incredula. Sbatte più volte gli occhi, cercando di riprendersi. «Che ci fai qui? Dovresti essere in collegio.» Cornelia sbuffò infastidita.
«Si, Elena sono felice anch'io di vederti.»

Ma Cornelia non sarà l'unica a tornare...

«Mi ha mandato un telegramma. -Stefan alzò gli angoli della bocca in un sorriso- Stupido. Credo che presto lo riavremmo tra i piedi. Almeno questo è quello che ho decifrato.»

A quale gioco, sta giocando il destino?

«Vuoi sapere un segreto Elena? -Cornelia si sporse verso Elena solo con il busto.- Sono due anni che ho smesso di frequentare il collegio. E in questi due anni ho capito una cosa. Morire è facile, basta poco. È vivere la cosa difficile.»

Quale segreto nasconde Cornelia?

Scopritelo insieme a me con la mia nuova storia...

Ciao, Sorellina