mercoledì 23 gennaio 2013

Capitolo 3: Il ritorno di Damon

Elena si lasciò accompagnare da Damon alla villa Salvatore, lì avevano trovato Stefan, sorpreso di vederli insieme e soprattutto di vedere la fidanzata in lacrime.
«Che cosa le hai fatto?» Fu la prima cosa che disse Stefan al fratello.
«Uau. Mi erano mancate le tue accuse.» Ghignò Damon.
«Non è colpa di Damon. Ho avuto una discussione con Cornelia.» Stefan guardò il fratello con sospetto per poi prendere la fidanzata tra le braccia.
«Cos'è successo?»
«Lei...» Elena scosse il capo. Non riusciva a parlare, non riusciva a formulare un pensiero sensato. Le parole della sorella l'avevano parecchio scossa.
«Piccola Gilbert è una belva.» Spiegò Damon versandosi del whisky in un bicchiere.
«Stefan, io non la riconosco più. Non è più la mia sorellina, è un estranea. Ti rendi conto che sono due anni che è scappata dal collegio? -Elena sospirò afflitta- Dov'è stata? Che cosa ha fatto? Perché è tornata solo adesso? Ho paura che mi nasconda qualcosa.»
«Vuoi che le parli?» Chiese Stefan ad Elena.
«State complicando le cose voi due.» Stefan e Elena si voltarono a guardare Damon. «È solo una ragazzina, che si diverte a fare la dura.»