venerdì 15 febbraio 2013

Capitolo 8: Il Ballo delle debuttanti -Parte 2-


La sala era illuminata, e imbottita di fiori bianchi e rossi, su un piccolo palco in un angolo c'era l'orchestra che suonava un valzer e al centro della pista c'erano le debuttanti con i loro cavalieri che aprivano le danze.
Stretta tra le braccia di Stefan Cornelia sorrise.
«Sei proprio un ballerino perfetto.»
«Anche tu non sei male.» Cornelia rise, buttando la testa all'indietro per vedere Stefan in viso.
«Ma se non ho fatto altro che pestarti i piedi da quando abbiamo iniziato.»
«Davvero? -Chiese Stefan fintamente stupito- Non l'avevo neanche notato.» Cornelia rise e Stefan con lei.
A Cornelia girava la testa, il valzer era un ballo difficile, fatto di giri e movimenti veloci con i piedi che a Cornelia con quel vestito lungo e le scarpe alte venivano male.
«La colpa è delle scarpe.» Disse Cornelia, guardando la punta delle sue scarpe nere sbucare da sotto il vestito.
«Per voi donne, il problema sono sempre le scarpe. Chi sa perché?»
«Perché è la verità. Vorrei vedere voi uomini camminare su delle torture dal tacco alto. Queste cose mi stanno uccidendo.»
«Toglile. » Le sussurrò Stefan avvicinando di più al volto di Cornelia.