giovedì 25 luglio 2013

Lee Jong Hyun – My Love


TRADUZIONE ITALIANA

Quando la pioggia cade fuori dalla finestra, i ricordi nascosti inzuppano il mio cuore
La persona che ho cercato di dimenticare galleggia chiaramente nella mia testa
Il mio amore, il mio amore, il mio amore che ho a lungo bramato
Amore mio, che io chiamo più forte che posso, ma non mi sente
Il mio amore, il mio amore, il mio amore che mi manca
Basta solo il tuo nome per spezzarmi, il mio amore doloroso, il mio amore

Quando il buio viene fuori dalla finestra
I ricordi nascosti illuminano il mio cuore
Il mio amore, il mio amore, il mio amore che mi toglie il respiro
Amore mio, che io chiamo più forte che posso, ma non mi sente
Il mio amore, il mio amore, il mio amore che mi manca
Basta solo il tuo nome per spezzarmi, il mio amore doloroso, il mio amore

I momenti in cui abbiamo riso insieme
I momenti in cui abbiamo versato lacrime insieme
Ora ho lasciato perdere, ma-
Il mio amore, il mio amore, l'amore a cui sono grato
Il mio amore, che rimane anche se cancello tutto
Il mio amore, il mio amore, il mio amore prezioso
Io do a te il mio cuore finché il mio respiro si esaurisce, il mio amore, il mio amore



Translation by: pop!gasa
Italian translation Credits: Klaudia19

First love...: Capitolo 5: Safety Zone


Jonghyun e Yonghwa erano andati in una sauna del quartiere, dove i due si erano subito rilassati.
«Non averti i tuoi genitori che rimani fuori?!» Jonghyun glielo aveva chiesto quando Yonghwa gli aveva detto che sarebbe rimasto li con lui.
«Ho solo mio padre, e anche se non lo avviso fa lo stesso.» Jonghyun non aveva chiesto altro anche perché aveva capito che Yonghwa non era in vena di confessioni personali.
Dopo aver provato tutto quello che c'era da provare li dentro i due ragazzi si trovarono un posticino isolato dove dormire.
«Hai detto che sei scappato di casa, significa che nessuno sa che sei qui a Seoul?»
«Lo sa mia zia, e quando mia madre tornerà dal suo viaggio di lavoro lo saprà anche lei.»
«Quindi questa non è una vera e propria fuga da casa.»
«Yah! Non sminuirmi così.» Jonghyun tirò un pugno sulla spalla di Yonghwa che ridacchiò divertito.
«Che cosa pensi di fare con le tue cose?» Gli domandò all'improvviso Yonghwa quando Jonghyun era caduto in un dolce dormiveglia.
«Andrò in quella casa e le riprenderò.» Rispose in un sussurro ad occhi chiusi.
«Sei sicuro di trovarle lì?»
«Non lo so...» La bocca di Jonghyun si allargò in uno sbadiglio. «ma spero di si.»