lunedì 13 gennaio 2014

Alternative Love: Capitolo Uno

«Blusson?» domandò T.K, affondando la mano nella ciotola delle patatine, e alternando lo sguardo dal padre al fratello.
«È una bella città!» Esclamò Arthur, il padre, accennando un sorriso.
«Non ho dubbi.» Disse il giovane T.K soffermando una patatina a mezz'aria. «Ma perché proprio Blusson?» E la patatina finì dentro la sua bocca per poi essere masticata lentamente.
«La Swirther ha dichiarato bancarotta e la Kalsern mi fa pressioni per entrare nel loro team da ormai mesi e se non vogliamo finire dietro una chiesa ha domandare l'elemosina, la Kalsern è la giusta soluzione.» T.K fissò attentamente il padre, prendendo una posizione eretta e poggiando la ciotola ormai vuota sul tavolino basso del salotto.
«Quindi ci trasferiamo a Blusson, dall'altra parte dell'isola perché la società dove hai lavorato per vent'anni va in banca rotta?» Arthur annuì. «Fico.»
«Fico?» L'uomo fissò il figlio con sorpresa mal celata. «Non sei arrabbiato di andare via?» Domandò l'uomo con cautela sporgendosi verso il figlio minore.
«No, ci sarai tu, ci sarà Robert... Non sono l'unico che perde qualcosa, e poi è una grande opportunità. Se la Kalsern ha fatto pressione per averti vuol dire che stimano il tuo lavoro ed è un ottima cosa, giusto?»
«Giusto.»
«Quindi che problema c'è?» Chiese T.K alzandosi e stirando le braccia sopra la testa, facendo scricchiolare tutte le ossa. «Adesso vado in camera, sono le undici passate e io sono stanco, buona notte!» E con un grande sorriso T.K lasciò la stanza.
Arthur si voltò a fissare Robert, il figlio maggiore.
«L'ha presa bene... immaginavo peggio.»
«Io me l'aspettavo.» Robert portò le braccia dietro la testa e si appoggiò allo schienale del divano color ocra.
Un sonoro tonfo giunse dalle scale accompagnato da una colorita imprecazione.
«È di nuovo caduto dalle scale. Prima o poi ci lascia le penne.» Sogghignò Robert guadagnandosi un occhiataccia del padre, che si alzò dal suo posto vicino al figlio e si diresse alle scale.
«T.K tutto apposto?» chiese vedendo il figlio risalire le scale.
«Si, Tranquillo ho la pelle dura.» E scomparve oltre la porta del bagno.
Arthur sospirò pesantemente e torno in salotto.
«Dovremo dirlo a tua madre?!»
«No, lasciamo che lo scopra da sola, e la giusta punizione.» Robert si alzò dal divano.
«Mi sa che vado anche io, domani avrò una giornata impegnativa. Non restare troppo tempo alzato, e non preoccuparti per T.K lui è un tipo che si abitua a tutto, Notte!»
«Notte!» Rimasto solo in salotto, Arthur Blumas, si distese sul divano a tre piazze del suo salotto di St. Hugo (una grande città dell'isola di Cierras la llave*) e chiudendo gli occhi si addormentò.

Lee Seung Gi

Nome: 이승기 / Lee Seung Gi
Professione: Cantante, Attore, Modello, Compositore, MC
Data di nascita: 13 Gennaio 1987
Luogo di nascita: Seoul, Corea del Sud
Altezza: 1.82 cm
Gruppo Sanguigno: B
Segno Zodiacale: Capricorno
Agenzia: Hook Entertainment