lunedì 28 aprile 2014

Alternative Love: Capitolo Sedici

Ade si era da poco addormentata e T.K stava seduto nel salotto di casa sua con in mao una tazza di tè; aspettava il ritorno di suo fratello, Robert.
L'orologio a muro segnava le tre del mattino e il ragazzo iniziava a dubitare del ritorno del fratello, e questo lo agitava.
Aveva perso ogni speranza e stava per salire in camera sua, -magari sarebbe riuscito a dormire una manciata di minuti- quando la porta d'ingresso si aprì lasciando entrare Robert.
«È l'ora di tornare?» Lo riprese T.K con sguardo severo.
«Cristo T.K mi hai fatto prendere un colpo. Che ci fai alzato a quest'ora?»
«Ti aspettavo.» Rispose il ragazzo.
«Vai a dormire, è tardi.» Robert si diresse alle scale ignorando il fratellino, ma quest'ultimo gli sbarrò la strada.
«No! Noi due dobbiamo parlare!» E con un gesto del capo T.K indicò il salotto dove Robert ci si diresse sbuffando.
«Di cosa devi parlarmi?» Chiese Robert sedendosi sul divano.
«Di quello che è successo oggi, o per meglio dire ieri, con Burt Bettsr.»
«Lasciamo perdere okay.» Robert si alzò dal divano ma T.K lo rimise a sedere.
«Parla!» Robert incrociò le braccia al petto e guardò il fratellino infastidito.
«Okay, come vuoi. Il caro Burt, che se l'è squagliata cinque anni fa, ritorna con il pallino che noi siamo degli approfittatori, che io sto circuendo la povera piccola e ingenua Ade solo per portarmela a letto, che papà sta giocando con i sentimenti della madre una donna sola e fragile. E che tu... te la spassi con un uomo più grande solo per il gusto di farlo. Ha detto che la nostra famiglia è insulsa.» Robert strinse i pugni e T.K gli si sedete accanto.
«La nostra famiglia non è insulsa.» Sussurrò il giovane Blumas poggiando una mano sul braccio del fratello. «La nostra famiglia è una delle cose più belle che ci siano. Abbiamo affrontato momenti difficili ed alcuni anzi la maggior parte per colpa mia...»
«Non è colpa tua.» Lo interrompe Robert voltandosi verso il fratello, gli occhi di T.K si riempirono di lacrime.
«Robert, è stata tutta colpa mia e della mia omosessualità se mamma se n'è andata, lasciando te e papà. Per non parlare della mia malattia con quella vi ho causato problemi fin da piccolo. Sono solo una fonte di guai.»

INFINITE

→ (clicca sul nome dell'artista per aprire la sua scheda personale) ←


Sung Kyu (Leader, Vocalist e Ballerino)
Dong Woo (Rapper, Vocalist e Ballerino)
Woo Hyun (Vocalist e Ballerino)
Hoya (Vocalist, Rapper e Ballerino)
Sung Yeol (Vocalist e Ballerino)
L (Vocalist e Ballerino)
Sung Jong (Maknae, Vocalist e Ballerino)

Kim Sungkyu

Nome:  Kim Sung Kyu / 김성규
Soprannome: HamsterKyu, KKolkyu (Ulkyu), Kyuzizi, LeaderKyu, Honey Sungkyu, Mr Knotty, GranpaKyu.
Professione: Cantante, Modello, MC, Attore, Compositore, Doppiatore
Data di nascita: 28 Aprile 1989
Luogo di nascita: Jeolla del Nord, Corea del Sud
Altezza: 1.78 cm
Peso: 62 kg
Gruppo Sanguigno: A
Segno Zodiacale: Toro
Zodiaco Cinese: Serpente
Agenzia: Woollim Entertainment
Gruppo Kpop: INFINITE