lunedì 19 maggio 2014

Scheda: I fuggiaschi

Serie: I diari della setta (2° Storia)
Titolo: I fuggiaschi
Fandom: The Vampire Diaries | La setta dei vampiri | I diari delle streghe
Capitoli: 20
Trama: Hana è una ragazza speciale con un dono unico, Ian è suo “cugino” i due ragazzi cresciuti insieme sono molto uniti ed  hanno instaurato un legame forte quasi telepatico. Dopo l'ennesimo cuore spezzato della madre di Ian i due cugini si ritrovano a trasferirsi ancora una volta e la città prescelta questa volta è Las Svegas. Qui Hana ritroverà una persona che credeva morta, e scoprirà che non tutto è come appare.
Storia Precedente: Ciao, Sorellina
Note: Nella mia FanFic Ash e Mary-Lynnette non sono anime gemelle.

Capitolo 1  LEGGI
Capitolo 2  LEGGI
Capitolo 3  LEGGI
Capitolo 4  LEGGI
Capitolo 5  LEGGI
Capitolo 6  LEGGI
Capitolo 7  LEGGI
Capitolo 8  LEGGI
Capitolo 9  LEGGI
Capitolo 10  LEGGI
Capitolo 11  LEGGI
Capitolo 12  LEGGI
Capitolo 13  LEGGI
Capitolo 14  LEGGI
Capitolo 15  LEGGI
Capitolo 16  LEGGI
Capitolo 17  LEGGI
Capitolo 18  LEGGI
Capitolo 19  LEGGI
Capitolo 20  LEGGI

I Fuggiaschi: Capitolo 20

Sia con il sole alto di giorno e
sia con la luna alta di notte,
Ci sarò sempre a proteggerti
Per il tuo amore
Solo per te


Una settimana dopo

«Dai Elena l'aereo partirà a breve non possiamo perderlo.»
«Non riesco a trovare il mio cellulare.» Sbuffando spazientita Katherine entrò nella camera da letto della pensione che l'aveva ospitato nell'ultima settimana.
«Dio non puoi farmi questo.» Si lamentò Katherine appoggiando un fianco al cassettone di legno antico, che stava proprio di fronte al letto, leccandosi con eccitazione le labbra.
A gattoni sul pavimento Elena teneva la testa sotto il letto tastando il pavimento alla ricerca del telefonino.
«Cosa ti fa credere che il tuo cellulare sia proprio la sotto?» Chiese Katherine avvicinandosi al letto.
«Ieri sera lo avevo dentro la tasca dei jeans prima che tu me li strappasi di dosso.» Spiego Elena uscendo da sotto il letto e mettendosi all'impiedi si voltò ritrovandosi di fronte Katherine che con un sorriso accattivante mostrava il cellulare di Elena tra le sue mani.
«Dove l'hai presso?»
«Nella tasca dei tuoi jeans.» Rispose Katherine palpando il sedere di Elena che sorrise timidamente.
«Faremo tardi...» Ansimò l'umana quando la bocca di Katherine andò a stuzzicargli il collo.
«Siamo già in ritardo.» Le fecce notare la vampira graffiando la gola di Elena con i suoi canini affilati. Elena amava sentire quel contato sulla sua pelle la eccitava il pericolo che la sua donna, dio che goduria definire così Katherine, emanava.
Mille pensieri per niente casti affollarono la mente di Elena che si strinse alla vampira ansimando per avere di più.
Le braccia strette al collo dell'altra, il bacino che strusciava contro quello dell'altra, l'orgasmo che si allargava sotto di se anche se non si era neanche toccata.
Elena portò il collo all'indietro e quando Katherine affondo i denti nella sua gola succhiando avidamente lei venne aggrappandosi con una gamba alla vita della vampira e strusciando il bacino sulla coscia dell'altra.
«Dio cazzo, perché devo assistere a scene del genere tra le mie ex.» Damon si bloccò sulla porta lo sguardo fisso sulle due donne che un tempo aveva amato. «Certo che però è eccitante.» Il vampiro piegò la testa di lato affascinato dalle contrazioni del bacino di Elena.
«Damon se non vuoi che ti cavi gli occhi, vai via.» Il ringhiò di Katherine riportò Damon alla realtà che distolse subito lo sguardo.
«Gli altri vi aspettano di sotto, rischiate di perdere il volo.»
«Prenderemo il prossimo.» Muovendosi ad alta velocità Katherine raggiunse la porta spinse via Damon e la chiuse bloccandola con due giri di chiave per poi voltarsi e fissare con sguardo languido un eccitata Elena che si sbottonava la camicetta.