martedì 2 dicembre 2014

BH: Capitolo 7




«Aaaaah! Dannazione!» Yunho saltò a sedere sul grande letto con gli occhi sgranati e il cuore palpitante. Diversi rumori catturarono la sua attenzione e preoccupato il giovane si diresse alla porta e appena mise piede nel salotto congelò. Changmin correva da una parte all'altra della stanza, senza maglietta, con i jeans ancora da abbottonare che gli pendevano sui fianchi e il cellulare tra la spalla e l'orecchio.
«Ma non potevi avvisarmi prima?» Stava strepitando il minore con voce arrabbiata.
«Pensavo che Yoochun andasse da solo ma sua nonna vuole anche me lì.»
«Aish... lo sai che ora e?!»
«Mi ero vestito per andare, te lo giuro, ma all'ultimo ha chiamato il fratello di Yoochun e gli ha detto che dovevo venire anche io.»
«Questa me la paghi Seungho.» Changmin si fermò in mezzo alla stanza e si alzò i jeans chiudendoli.
«Scusami Minnie ti porterò qualcosa di buonissimo. Adesso devo andare. Grazie mille amico mio.»
Seungho chiuse la chiamata e Changmin lanciò con frustrazione il telefono sul divano.
Yunho era ancora vicino la porta della camera da letto e fissava Changmin o meglio fissava le spalle ampie e muscolose di Changmin. Inaspettatamente i pantaloni del pigiama iniziarono a stringerli al cavallo e il cuore di Yunho iniziò a battere forte.
Changmin nel frattempo aveva recuperato la sua maglia e l'aveva indossata e voltandosi si ritrovò di fronte Yunho. «Aish... hyung mi dispiace ti ho svegliato?»
«C-cosa fai?» Yunho si schiarì la gola e cercò di placcare il cuore, senza successo.
«Yoochun e Seungho saranno fuori per il weekend e Seungho mi ha chiesto se lo sostituivo al rifugio solo che me l'ha detto circa dieci minuti fa.» Changmin afferrò la propria borsa e ci mise dentro portafoglio, chiavi, cellulare tutto a casaccio senza curarsene minimamente.
«Mi dispiace lasciarti da solo.»
«Starò bene.» Sorrise Yunho comprensivo.
«Sarò a casa presto te lo prometto.» Changmin si diresse alla porta e infilò le scarpe Yunho lo segui e si fermò dietro di lui.
«Ci vediamo più tardi.» Disse infine Changmin voltandosi e stampando un bacio sulle labbra di Yunho per poi correre via. Yunho rimase fermo immobile.
«Mi ha baciato.» Sussurrò il ragazzo e Taepoong si accosto di fianco a lui leccandogli una mano. Yunho abbassò lo sguardo ma non l'appoggiò sul cane ma sulla propria erezione.