martedì 23 dicembre 2014

BH: Capitolo 10



«Oggi è un giorno importante, alziamo in alto i calici e congratuliamoci col nostro Kim Jaejoong per il suo successo.»
«Yah Yunho questo non è un matrimonio.» Scattò Jaejoong rosso d'imbarazzo facendo ridere gli amici. L'inaugurazione del suo ristorante era ufficialmente finita ed era iniziata quella privata con i suoi cari amici.
«Questo è come un matrimonio idiota, ci saranno alti e bassi ma devi stringere i denti e qualunque cosa succede essergli fedele perché tornerà a fiorire.»
«Al matrimonio di Jaejoong!» Rise Changmin allungando il suo calice in altro.
«Al matrimonio di Jaejoong!.» Gli fecero ecco gli altri alzando il proprio bicchiere a loro volta.
«Grazie ragazzi.»
«Dopo questo matrimonio ne dovresti fare un altro Jae.» Junsu che stava bevendo per poco non soffocò alle parole di Yunho. «Naturalmente la sposa deve essere Junsu.»
«Yah, perché devo essere io la donna?»
«Con il sedere che ti ritrovi, chi non vorrebbe averlo tra le proprie mani almeno una volta nella vita.» Yunho ridacchiò ma quella risatina duro poco perché Changmin lo colpì forte su una spalla e Jaejoong gli lanciò una manciata di salatini. «Yah calma io non mi includo tra i probabili. Mi piace troppo il sedere del mio Minnie.» Yunho allungò una mano sul fondo-schiena di Changmin stringendolo nella propria mano e facendo sussultare il ragazzo. «Hai un bel sedere.» Sussurrò poi Yunho piegando Changmin un pò all'indietro e aggredendo le sue labbra con violenza.
Changmin si dimenticò di dove si trovavano, o di chi aveva accanto, e ricambiò con la stessa passione il bacio.
«Yah! Questo non è un ristorante porno. Contegno voi due.» La voce di Jaejoong cercava di suonare arrabbiata ma si percepiva ugualmente il divertimento. Di mala voglia Yunho lasciò andare Changmin. «Contegno mi sa che ha smesso di far parte del mio vocabolario, perché quando sono con Changmin penso solo alla sua espressione quando viene sotto le mie spinte.»
«Yah tieni la tua vita sessuale lontano dalle orecchie innocenti del mio ragazzo.» Disse Yoochun a voce alta tappando le orecchie a Seungho che rideva divertito.
«Amore guarda che Changmin mi racconta tutto quello che fanno.» Ridacchiò Seungho alzando lo sguardo sul suo ragazzo che arrossì lasciando ricadere le mani. Gli piaceva sempre sentire Seungho chiamarlo “amore”.
«Gli racconti sul serio tutto?» Chiese Yunho sussurrando a due centimetri dalle labbra di Changmin. «Ci scambiamo informazioni sessuali, lo faccio anche con Jaejoong-hyung.» Ridacchiò Changmin sorseggiando il suo drink.
«Basta dare un pasto caldo a Minnie e lui canta come un uccellino.» Disse Jaejoong sentendo le parole del minore.
«Lascia che arriviamo a casa e ti chiudo questa boccaccia che ti ritrovi.» Doveva essere una minaccia ma il luccichio malizioso nello sguardo di Yunho la rendeva più una piacevole aspettativa.