sabato 28 novembre 2015

DH: Capitolo 1



«Sei stato in piscina?!» Joohyuk sobbalzò sentendo la voce della sua migliore amica. Era immerso così tanto nei suoi pensieri che non si era accorto neanche che la ragazza lo aveva chiamato e neanche che lo aveva affiancato.
«Sì. Mi sono allenato un pò.» Rispose Joohyuk dopo aver ricordato la domanda dell'amica.
«Dovresti sempre asciugarti i capelli così rischi di ammalarti.» Joohyuk si passò una mano tra i capelli sfiorando diverse ciocche bagnate.
«Ho una forte costituzione non mi ammalo facilmente.»
«Le ultime parole famose.» Scherzo la ragazza. «Cerchi qualcuno?!» Chiese poi quando notò l'amico guardarsi intorno e scrutare con attenzione ogni studente.
«Oh?!» Joohyuk sobbalzò ancora una volta. «Cos'hai detto?!»
«Ti ho chiesto se cerchi qualcuno.»
«Ah~~ Sì cerco qualcuno.» Rispose Joohyuk con un sorriso.
«Chi?!» Chiese la ragazza curiosa.
«Un ragazzo.»
«Quale ragazzo!?» Chiese la giovane con una punta di malizia conoscendo i gusti sessuali dell'amico.
«Non so. Non conosco il suo nome.» la ragazza aggrottò la fronte a quella dichiarazione.
«Sohyun non e che tu lo conosci?!» Chiese Joohyuk fermandosi in mezzo al corridoio della scuola.
«Yah se non conosci neanche il suo nome, come faccio a sapere chi è?!»
«È poco più basso di me.» Joohyuk indicò all'amica l'altezza con la mano. «Ha i capelli chiari e degli incredibili occhi.»
«Hai descritto metà della popolazione maschile di questa scuola.» Gli fecce presente Sohyun con un alzata di spalle.

«Aaah~~ Non lo troverò mai.» Si lamentò Joohyuk prima di entrare nella classe 3A
«Quando hai incontrato questo tipo misterioso?» Chiese la ragazza appoggiandosi ad un banco vicino a quello dell'amico.
«Ieri dopo gli allenamenti in piscina.» Sohyun si mise a pensare storcendo un po le labbra e aggrottando leggermente la fronte.
«Se a quell'ora era ancora a scuola significa che fa parte di qualche club giusto?! Solo i club restano fino a quell'ora.»
«Non tutti i club.» Rispose Joohyuk. «Solo i club sportivi finiscono a quell'ora tarda.»
«Quindi fa parte di un club sportivo.» Suggerì la ragazza.
«Oppure era in punizione.» I due amici si voltarono trovando un ragazzo dai capelli scuri sorridergli seduto al suo posto di fronte a Joohyuk.
«Ciao Hongbin, adesso origli le conversazioni degli altri?» Chiese Joohyuk salutando il ragazzo.
«Parlavate a voce alta è stato inevitabile sentirvi.» Rispose Hongbin con un sorriso. «Comunque le classi punitive finiscono nello stesso orario dei club sportivi.»
«Come fai a saperlo?!» Chiese Joohyuk.
«Il mio ragazzo è finito in punizione ieri e questa è finita quando io ho finito con il club di danza.»
«Hai appena detto il tuo fidanzato?!» Chiese Sohyun sorpresa e Hongbin si limitò a sorridergli per poi voltarsi nel momento che entrò l'insegnante.
«Ne riparliamo dopo.» Sussurrò Sohyun prima di correre al suo posto.
«Ragazzi prego prestatemi un pò di attenzione.» Iniziò l'insegnante richiamando tutti all'ordine. «Oggi voglio presentarvi un nuovo studente, prego entra.» Una giovane e bella ragazza entrò in classe avvicinandosi alla cattedra e all'insegnante.
«Lei è Kwon Yuri, sì è appena trasferita nella nostra scuola, voglio che voi ragazzi la trattiate bene.» Un corro di saluti si alzò nella classe e Yuri si inchinò salutando a sua volta.
«Lì c'è un banco vuoto, puoi prendere posto.» Yuri si andò a sedere nel banco vuoto dietro Sohyun sorridendo a quelle persone che si voltavano a salutarla.


Toc, Toc
«Avanti.» La porta dell'infermeria si aprì lentamente e Lee Jaehwan studente del terzo anno sezione D entrò. «Stai male?» Chiese l'infermiera; una giovane donna dai tratti infantili e il sorriso gentile. Jaehwan scosse la testa. «Sono venuto a controllare un compagno di classe.»
«Oh~ Sei qui per Yook Sung Jae?» Jaehwan annuì con il sorriso sulle labbra. «È nel secondo lettino che finge di dormire.» La donna indicò un letto poco distante. «Devo andare un attimo in segreteria. Puoi tenergli compagnia fino al mio ritorno.» L'infermiera si alzò dal suo posto presse alcuni fogli e lascio la stanza.
Rimasto da solo Jaehwan si avvicinò con cautela al secondo letto libero sedendocisi su e fissando la figura di Sungjae coperto fino alla testa con il lenzuola.
«Yah, tu e Namjoon per cosa avete litigato questa volta?» Il corpo sotto le coperte si mossero ma nessuno ne venne fuori e Jaehwan incrociò le braccia al petto sbuffando.
«Sei quello che ne esce sempre con lividi e tagli. Quando la smetterai di provocarlo?»
«Non ho fatto nulla!» Esclamò Sungjae balzando fuori da sotto le lenzuola. «È stato lui ad iniziare.»
«È sempre la solita storia con voi due.» Commentò Jaehwan e Sungjae incrociò le braccia al petto mettendo il broncio.
«Sei una tale testa calda. Cosa ti ha detto questa volta per decidere di picchiarlo.» L'sepressione di Sungjae si fecce pensierosa. «Non ricordo.» Disse alla fine con pura innocenza. «Yah, ma sei idiota davvero o lo fai soltanto!? Per te fare a pugni è un hobbie?»
«Yah l'hai detto anche tu che alla fine sono solo io quello che si fa male. Quindi perché ti preoccupi tanto, non siamo neanche amici, sei qui perché te l'ha chiesto il professore Kim.»
«Sono qui perché mi preoccupo per te!» Esclamò Jaehwan colpendo Sungjae alla fronte. «Trascorri ogni pomeriggio nell'aula delle punizione e come se tu lo faccia di proposito. Ogni giorno ne combini una per finire in punizione.» Sungjae fecce spallucce e Jaehwan lo fulminò con lo sguardo. «Se ti piace così tanto restare a scuola dopo le lezioni allora iscrivi a qualche club.»
«Non c'è niente che mi interessa.» Sungjae si voltò coprendosi completamente con il lenzuola.
«Puoi almeno fare lo sforzo no?! Prova qualcosa, se non provi non saprai mai se ti piace o meno.»
«Va bene, come dici tu!» Esclamò Sungjae sbucando con la testa da sotto le coperte. «Comunque ajuma*, è troppo tardi, il tempo per iscriversi ai club è finito e sono tutti al completo.» La porta dell'infermeria si aprì e l'infermiera entrò nella stanza con un sorriso cortese. «Il tempo delle visite è finito.» informo sorridendo a Jaehwan che annuì cordiale.
«Me ne vado subito.» Aggiunse con educazione. «Yah, quando finisce la pausa pranzo ti conviene ritornare in classe.» Disse Jaehwan minaccioso e a denti stretti rivolgendosi a Sungjae che era tornato a nascondersi sotto il lenzuolo.
«Buona gionata.» Saluto poi l'infermiera uscendo dalla stanza.
«Perché eri in infermeria?! Stai male?» Jaehwan sobbalzò spaventato quando sentì la voce del suo ragazzo alle spalle.
«Yah Taekwoon mi hai spaventato. Che ci fai qui?»
«Ti ho cercato nella tua classe e qualcuno mi ha detto che eri in infermeria. Stai male?» Jaehwan scosse la testa sorridente, felice che il suo ragazzo (amava ripetere quella parola) si preoccupasse per lui.
«Un mio compagno ha fatto a pugni con un altro della mia classe ed è finito in infermeria.» Spiegò Jaehwan prendendo Taekwoon per mano (ormai tutta la scuola era a conoscenza della loro relazione. I due ragazzi non erano i tipi da preoccuparsi dell'opinione degli altri sopratutto Taekwoon) e incamminandosi con lui lungo il corridoio.
«Taekwoon posso chiederti una cosa?!» Chiese Jaehwan alzando lo sguardo sul maggiore.
«Cosa c'è?» Chiese Taekwoon spazzolando con dolcezza i capelli sulla fronte del minore.
«Dopo che hai cacciato Min Seokhun dalla squadra (nda: cap.7 YdKL) è rimasto un posto libero giusto!?»
«Una delle riserve ha presso il suo posto. Non è stata una grande perdita.» Rispose Taekwoon con una nota di rabbia nella voce. Ogni volta che sentiva il nome del suo vecchio compagno di squadra ripensava al suo comportamento e questo lo faceva infuriare. «Perché me lo chiedi?»
«Siete a corto di riserve?» Chiese Jaehwan ignorando la domanda del maggiore.
«Non è un problema. Durante le partite possiamo fare un massimo di due sostituzioni e in squadra ci sono cinque riserve.»
«Ah~~» Jaehwan annuì un pò abbattuto.
«Perché tutta questa curiosità? Vuoi lasciare il club di arte per quello di calcio.»
«No!» Jaehwan scosse la testa accennando ad un sorriso. «Pensavo solo che avevate bisogno di un altro giocatore. Fa niente troverò un altra soluzione.» Taekwoon si fermò costringendo Jaehwan a fare altrettanto.
«Una soluzione a cosa?!» Chiese Taekwoon prendendo Jaehwan per le spalle. «Hai qualche problema?!»
«Sono solo preoccupato per un mio compagno di classe.» Lo rassicurò Jaehwan con un dolce sorriso. «Quello in infermeria?!» Chiese Taekwoon e Jaehwan annuì.
«È davvero un bravo ragazzo, mi passa sempre le risposte ai compiti di matematica, solo che ultimamente si sta comportando in un modo strano.»
«Cos'ha fatto?»
«Trova qualunque scusa per finire in punizione. Di solito fa l'arrogante con i professori o salta le lezioni, ma di recente a iniziato a litigare con un altro ragazzo della nostra classe. Entrambi sono delle teste calde e finiscono sempre per prendersi a pugni e Sungjae non è un ottimo boxer. Ho pensato che magari giocare a calcio l'avrebbe tenuto un pò impegnato.»
«Ti preoccupi sempre un pò troppo per gli altri.» Sorrise Taekwoon prendendo Jaehwan tra le braccia. «Sungjae è davvero un bravo ragazzo, ha solo bisogno di qualche amico.»
«Ne parlerò con Minseok, non posso prenderlo in squadra senza averlo consultato.» Jaehwan sorrise raggiante quando sentì quelle parole. «Sul serio?! Lo farai sul serio?!» Taekwoon annuì e Jaehwan felice lo baciò con trasporto, ringraziando il fidanzato a modo suo.




*Ajuma: Signora in coreano

2 commenti:

  1. Già finito?! O.O Nuuuuuuuuuuuuuu 😭😭

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si ehehe, ^^ Il prossimo capitolo sabato =D

      Elimina