lunedì 26 gennaio 2015

JYJ - Wake Me Tonight


TRADUZIONE ITALIANA

Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani

Oggi finisce di nuovo quando mi sveglio
Il sorriso, quella sensazione, oh la mattina è molto più
come un sogno che sogno
Stagioni di separazione, Stagioni di rottura
Ora vedo una strada diversa
Ancora una volta ascolta il tuo cuore Tu sai che ne hai bisogno

Non tornerai da me
Dove sei? Con chi sei? Ti amo ancora così tanto
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani

Giorni dopo che te ne sei andata
Tutto è breve
Anche chiamare il tuo nome
Non esiste una risposta
Incroci passati, che in nessun modo posso cambiare
E' così lontano il tuo dolce sorriso
Impossibile raggiungerti Così ho bisogno di provare a raggiungerti

Non tornerai da me
Con il passare del tempo voglio toccarti di più
Non tornerai da me
Anche con gli occhi chiusi qualunque cosa io faccia ti amo ancora così tanto
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani

Ancora ti amo ragazza
Lascia la fine di questo sogno
Aspetterò solo per te
l'illusione più fragile
Non tornerai da me
Dove sei? Con chi sei? Ti amo ancora così tanto

Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani
Svegliami stasera, Svegliarsi stasera tra le tue mani


English translation Credits: pinkrazy.wordpress.com
Italian translation Credits: Klaudia19

One-Shot: Jae&Leo



«Lavorare le uova, lo zucchero e un pizzico di sale con uno sbattitore elettrico in modo da ottenere un composto gonfio e omogeneo...» Canticchiando una canzone che risuonava leggera nell'aria, Jung Taekwoon, amabilmente chiamato Leo, esegui con la massima attenzione le istruzioni che la ricetta trovata online gli impartiva.
«Setacciare sopra la farina e mescolate dal basso verso l'alto circolarmente.» Setaccio in mano Leo concentrò tutta la sua attenzione in quel movimento mentre con l'altra mano iniziava a mescolare l'impasto dal basso verso l'alto, come da istruzione, alzando una leggera nebbiolina bianca che si sparse sul grembiule verde che indossava e in parte sulle sue mani.
«Versate nello stampo imburrato...» Leo si guardo intorno nella cucina cercando lo stampo circolare che poco prima si era preso la cura di imburrare e versato l'impasto inserì la teglia in forno assicurandosi che i gradi fossero quelli giusti e impostando il timer a 30 minuti come indicato nella ricetta. Fatto questo il ragazzo si avvicinò al tavolo da cucina e iniziò a tagliare le fragole a fettine ma prima ne mangiò una gustando con soddisfazione il dolce sapore del frutto.