sabato 21 marzo 2015

Chocolate: Capitolo 6


Jaejoong e Leo stavano percorrendo il vialetto d'ingresso della casa e i loro occhi erano puntati sul magnifico giardino e portico con dondolo incluso.
«Tuo padre ha fatto le cose in grande.» Sussurrò Jaejoong aprendo la porta d'ingresso e lasciando che Leo entrasse per primo.
«Penso che sia stata mamma.» Sussurrò in risposta Leo sfiorando con le dita un quadro appeso alla parete d'ingresso.
«Qui c'è la sala da pranzo.» Disse Jaejoong indicando una stanza con il pollice.
«Questo deve essere il salotto.» Disse a sua volta Leo mettendo il piede dentro una stanza modernamente arredata nelle tonalità di rosso e panna.
«La TV è la mia.» Disse Jaejoong arrivando alle spalle di Leo e appoggiando le mani sulle spalle del ragazzo che si sentì fremere da una scossa elettrica. «Deve averla portata qui mia madre. Di sopra ci saranno le camere da letto e sul retro la cucina. Dove vuoi andare prima?»
«Fa lo stesso.» Rispose Leo abbassando lo sguardo sulla punta delle scarpe.
«Allora sediamoci un minuto, se ti va, e parliamo.» Jaejoong non aspetto risposta e guidò il minore sul divano sedendosi al suo fianco.
«Tra due settimane noi ci sposeremo.» Iniziò Jaejoong guardando le mani che teneva strette sulle ginocchia. «E ci conosciamo da qualche giorno.» Continuò il maggiore in un sussurrò.
«Forse se parliamo entrambi con i nostri genitori riusciamo a fargli cambiare idea per il matrimonio.» Disse Leo a sua volta con lo sguardo basso.
«Il matrimonio non è il problema.» Disse Jaejoong velocemente voltando lo sguardo verso Leo che fecce altrettanto incatenando i suoi occhi con quelli del maggiore. «E comunque dubito che le nostre madri cambieranno idea.»
«Allora qual'è il problema hyung?»
«Noi.»
«Noi?»