lunedì 27 luglio 2015

La giada nera: Capitolo 12

Dal diario di Estella Lancaster
18 Febbraio 1558

Oggi non sono più una Lancaster. Dopo una cerimonia intima sono diventata la moglie di Felix Luexodus eppure non me ne dispiaccio. Dovrei piangere e disperarmi ma non cambierebbe nulla, resterei comunque la nuova signora Luexodus.
Sembra assurdo ma questo nuovo ruolo non mi dispiace affatto io e Felix saremmo una coppia solo per soddisfare i nostri rispettivi genitori. Lui sa che il mio cuore appartiene ad un altro uomo e non ne sembra affatto turbato. Anzi accetta il tutto con cortesia. Ha detto che io per lui sono una giovane sorella che vuole vedere felice.
Spero che tutto resti così com'è adesso. La mia vita mi sembra perfetta.

Autore: Estella Lancaster Luexodus


«Buongiorno.» Maya entra in cucina, sembra un po' pallida. In realtà ultimamente la vede spesso pallida e distratta.
«Tutto bene!? Sembri un po' pallida.»
«Sul serio?!» Mi chiede Maya toccandosi il viso e io annuisco. «Questa notte non ho dormito molto.» Mi confida versandosi del succo d'arancia.
«Altri incubi?!» Maya scuote la testa e il silenzio ci avvolge.
Devo dire che ultimamente io e Maya ci siamo allontanate e questa cosa mi ferisce. Forse un po' è colpa mia, da quando sto con Ash ho passato sempre più tempo con lui e meno con lei, ma in compenso lei si è avvicinata molto a Katherine e questa cosa mi dà fastidio.
«Senti...» Inizio un po' titubante «Io e Ash oggi pensavamo di andare al lago per un picnic, ti va di unirti a noi?»
«No.» La risposta secca di Maya mi fa imbestialire. Pensaci un po' no?!
«Sto cercando di rimettere insiemi il nostro rapporto non puoi venirmi incontro?»
«Invitandomi a fare da terzo incomodo tra te e Ash. Cosa vuoi che faccia mentre voi vi ispezionate le tonsille a vicenda?! Vuoi che conti le foglie sugli alberi?!»
«Posso chiedere ad Ash se invita anche Stiles, così stai con lui.»
«Non dovremmo riemettere insieme il nostro rapporto?! Quindi perché devo stare con Stiles?! Andiamo solo noi due al lago.»
«Ma.... ho promesso ad Ash di andare con lui.»
«Lascia stare.» Maya si alza dal tavolo e io le afferro il polso per fermarla. «E dai~~ sarà divertente.»
«Ho delle cose da fare con Katherine.» Dice Maya secca strattonando il suo braccio dalla mia pressa. Questo suo comportamento mi ferisce.
«Ti stai comportando da stupida.» Le dico incrociando le braccia al petto. Maya si volta fulminandomi con lo sguardo.
«Yah pensi di essere la padrona del mondo?! Tu mi dici di andare ad un picnic con il tuo pseudo ragazzo e io devo correre?! No, non ci sto.»
«Quando mai ho detto di essere la regina del mondo?» Chiedo urlando a mia volta incapace di trattenere la rabbia. «Yah sai che sei strana? Prima non eri così. Sei diversa.»
«Cos'è la diversità ti spaventa? Allora dovresti smetterla di frequentare Ash.»
«Ah~~ È questo il problema; sei gelosa. Ti piace Ash?»
«Incredibile. È questo per te il problema? Hai paura che possa rubarti il tuo amato Ash?! Beh tranquilla non è mia intenzione.» Maya si avvia alla porta ma si ferma e si volta a guardarmi il sarcasmo nello sguardo. «Il tuo amato Ash ha un grande segreto e sai qual è la cosa divertente che io lo conosco e tu no.» Maya questa volta esce definitivamente dalla stanza lasciandomi da sola.
Stronza!