giovedì 8 ottobre 2015

La Giada Nera: Capitolo 15

20 Febbraio 2014

Cari mamma e papà, mi dispiace.
So che in questo momento vi sto arrecando tanto dolore, ma dovevo farlo.
Voi mi avete dato tutto quello di cui avevo bisogno, e ve ne sarò eternamente grata.
Ma adesso ho bisogno di un po' di tempo per comprendere a pieno chi sono e di che cosa sono capace. Non odiatemi, mamma e papà, e non piangete io tornerò ve lo prometto.

Con amore Alice


«Come vanno le cose con Derek?» Negli affollati corridoio della scuola, che proprio quel lunedì mattina aveva riaperto le sue porte, io, Stiles e Katherine camminavamo diretti alla prima ora del giorno; storia.
«Quali cose?! Perché fai queste domande imbarazzanti?!» Chiede Stiles arrossendo.
«Lo sabbiamo tutti che sei il nuovo compagno di Derek.» Disse Katherine con un sorrisino.
«Chi? Chi sa quest'assurdità?!» Chiede Stiles allarmato.
«Solo quelli a cui l'ha raccontato Damon.»
«Bastardo.» Sussurra Stiles a labbra strette. «Non è stata una mia scelta comunque.» Dice poi a voce alta.
«Diciamo la verità, la cosa non e che ti dispiaccia molto.»
«Yah... non è il massimo della cosa essere costantemente eccitati.»
«Punti di vista.» Mormorò Katherine facendomi ridacchiare.
«Quello cos'è?» Chiede Stiles fermandosi in mezzo al corridoio e fissando un altarino ai piedi dell'armadietto di Elena con fiori e candele accese.
«Se le persone conoscessero la vera Elena sputerebbero contro il suo armadietto.» Dice Katherine in tono duro.
«Credono che lei sia morta.» Dico senza emozioni.
Dopo l'incidente alla villa dei Salvatore Elena è sparita. Nessuno l'ha vista o sentita è come scomparse nel nulla all'interno della foresta.
«Già, persino i miei genitori iniziano a crederlo. Mamma non smette un attimo di piangere, e papà a stento parla. Se solo sapessero la verità.»
«È meglio che non lo sappiano. Derek dice che dobbiamo prepararci al peggio.» Dice Stiles.
«Quindi tu e Derek passate molto tempo insieme?» Chiede Katherine con una punta di malizia. «Solo perché se non lo faccio rischio di impazzire.» Risponde Stiles a denti stretti.
«La fai troppo complicata amico. Dovresti essere felice che uno come Derek ti presti attenzione.»
«Perché? Perché è l'alfa? Il lupo capo? Perché è forte e potente?» Chiede Stiles con rabbia.
«No.» Dice Katherine guardando Stiles con la fronte leggermente aggrottata in un espressione di confusione misto a sorpresa. «Perché è un gran pezzo di ragazzo. Dio ma hai visto i suoi bicipiti? Per non parlare della sua faccia. Ha tratti mascolini e affilati, proprio come piace a me.»
«Per non parlare del suo sedere, ha un bel sedere.» Dico io e Katherine annuisce alle mie parole. «Viene voglia di afferrarlo e strizzarlo tra le mani.» Aggiungo con un ghigno.
«Pensaci Maya se è così ben messo dietro, davanti sarà ancora meglio.»