lunedì 26 ottobre 2015

La Giada Nera: Capitolo 17


Dal diario del consiglio.

Oggi i coniugi Gilbert hanno dato alla luce due splendide bambine.
È stata una magnifica sorpresa scoprire che la coppia non aspettava una sola bambina, come si era sempre creduto, ma bensì due.
Oggi la famiglia Gilbert è stata benedetta due volte dall'amore.

Autore: Lucas Montrose


«Derek non ha mai imparato a nuota, strano perché i cani sono ottimi nuotatoti per natura.»
«Tu sei pazza!» Urlo pieno di rabbia fissando Elena che veloce si avvicina a me e con occhi sgranati e opachi mi fissa con un sorriso sghembo. «Questo non è niente, Sono pronta a fare le cose più folli. Questa sera il sangue deve scorrere a fiumi.»
«Tu... Tu...»
«Sei così divertente.» Ride Elena allontanandosi di qualche passo, uso quella frazione di secondi, che lei mi da le spalle, per tirare fuori il cellulare dalla mia tasca e chiamare Katherine, per fortuna lei è l'ultimo numero che ho chiamato.
«Che intenzioni hai?» Le chiedo e lei si volta mentre io nascondo il cellulare dietro la schiena. «Uccidervi tutti, dal primo all'ultimo.»
«Perché? Cosa ti abbiamo fatto?» Le chiedo ancora una volta con voce implorante.
«Esistete è questo il problema. Voi tutti mi date la nausea, con le vostre stupide emozioni e i comportamenti infantili. Siamo la razza più potente che esista al mondo eppure vi comportate come degli idioti che pensano solo ai propri sentimenti e emozione. Siete la cosa che più odio...»
«La cosa e reciproca sorella!» Katherine entra facendo sbattere la porta della piscina e si scaglia contro Elena dandole un pugno in viso. «Questo era per Stefan stronza!» Sento dire da Katherine dopo che tira un altro pugno a Elena. Non presto molta attenzione alle due e senza perdere altro tempo mi tuffo in piscina nuotando verso il fondo dove intravedo Derek galleggiare inerme, nuoto più veloce che posso. Una volta raggiunto lo afferro per il braccio e stringendolo forte risalgo in superficie portandolo con me.
Ringrazio infinitamente mio padre e tutte le volte che mi ha portato al lago in campeggio dove mi ha insegnato a nuotare.