giovedì 14 gennaio 2016

WWL: Side Story "Kai"

*I gruppi kpop nominati fanno parte di un agenzia immaginaria in un isola immaginaria. Lo svolgersi di questa storia non coincide con fatti e avvenimenti della vita vera.
Questa One-Shot è il prequel di una fanfiction futura*




La Kim Entertainment è la terza agenzia di intrattenimento più famosa e importante dell'isola di Cierras la llave (Un isola indipendente dell'Oceano Pacifico del Nord). Il Proprietario dell'azienda, Kim Jeongmin, è il padre di quattro figli maschi: Kim Jaejoong, Kim Minjun, Kim Myungsoo e Kim Jongin. Tutti e quattro giovani figli sono cantanti della Kim Entertainment.
Oggi faremmo la conoscenza di Kim Jongin alias Kai il minore dei fratelli Kim e membro del gruppo EXO che tra poco affronterà il debutto.
«Hyung! Jaejoong-hyung!» Kai corse incontro al fratello maggiore tutto felice e sorridente. «Hai sentito?! Hai sentito?» Chiese tutto felice il ragazzo.
«Sentito cosa?» Chiese Jaejoong il maggiore dei fratelli Kim.
«Gli EXO debutteranno il prossimo mese!» Esultò Kai con gli occhi che gli brillavano.
«Congratulazioni!» Sorrise Jaejoong scompigliando i capelli del fratello.
«Devi assolutamente sentire la nostra canzone hyung è incredibile! Devi assolutamente venire in sala prove con me.»
«La prossima volta Jongin adesso devo andare a registrare un programma.»
Jongin perse parte del suo sorriso ma Jaejoong non se ne accorse impegnato com'era a guardare il suo cellulare.
«Lavora sodo fratellino.» Lo salutò il maggiore prima di andare via il tutto senza alzare lo sguardo dal cellulare.
Perdendo tutto il suo entusiasmo Kai si diresse alla sala prove dove l'attendevano gli altri membri del gruppo.

«Jongin sei in ritardo!» Lo rimproverò Suho, il leader del gruppo, quando vide il minore entrare nella stanza.
«Scusa hyung.» Disse Kai con tono spento e sguardo basso che colpì il cuore del leader che addolcì i suoi tratti e la sua voce. «Va tutto bene Jongin solo non ritardare più.» Kai annuì mentre si univa agli altri al centro della pista.
«Che cosa succede?» Gli chiese Sehun il maknae del gruppo e anche migliore amico di Jongin. I due si conoscevano da tantissimo, tempo ancora prima di entrare tra i trainer della Kim Entertainment e in seguito nel gruppo degli EXO, avevano la stessa età e anche se avevano gusti un po' diversi i due si completavano a vicenda.
«Niente.» Rispose Jongin con lo stesso tono smorto.
«Non me la bevo Jongin. Qualcosa ti ha reso triste. Dimmi cosa.»
«Niente, ho solo incontrato mio fratello.»
«Quale?!» Chiese Sehun iniziando gli esercizi di stretching.
«Jaejoong.» Rispose Kai imitando l'amico negli esercizi.
«Qual è il problema con tuo fratello?» Chiese Sehun. All'interno della compagnia era famoso lo stretto legame dei quattro fratelli Kim. I quattro ragazzi brillavano tutti per il loro talento artistico e l'ottimo carattere.
«Volevo fargli sentire la nostra canzone ma lui non ne sembrava per niente interessato.»
«Forse era solo impegnato. Lo sai no, tuo fratello è sempre richiestissimo.» Lo consolò Sehun vedendo l'espressione triste dell'amico.
«Già... Forse hai ragione tu.» Concordò Kai poco convinto.


«A GLI EXO!!» Per festeggiare l'imminente debutto degli EXO il manager del gruppo aveva portato i membri fuori a cena in un piccolo ristorante per famiglie.
«Stracceremmo tutti, saremmo il gruppo numero uno!» Chanyeol euforico alzò il bicchiere di birra in aria.
All'interno del gruppo tutti hanno l'età per bere per questo stavano approfittando di quel occasione per dare libero sfogo ai loro festeggiamenti perché loro sapevano che dopo il debutto ogni loro mossa sarebbe stata sempre sotto i riflettori.
«Su per la vetta!!» Urlò Baekhyun per poi scoppiare a ridere per qualcosa che solo lui sapeva.
«Ah... Sono così stanco.» Sehun appoggiò la testa sulla spalla di Kai sorridendogli quando l'amico si voltò a guardarlo. «Lasciami riposare sulla tua spalla per un po' Mi gira tutto.» Disse Sehun chiudendo gli occhi.
«Credo che Sehun abbia bevuto un po' troppo.» Disse Minseok colpendo il fianco di Kai con una leggera gomitata.
«Il nostro maknae non regge l'alcool.» Scherzò Baekhyun cercando di pizzicare la guancia di Sehun. «Hyung non disturbarlo.» Disse Kai in tono gentile sorridendo al maggiore.
«È con questo tuo sorriso che ti farai milioni di fan.» Gli disse Baekhyun pizzicando la guancia di Kai che rise per la cosa.
Baekhyun ubriaco diventava molto espansivo.
«L'altro milione di fan Jongin se lo farà con la sua danza pelvica.» Rise Chanyeol alzandosi dal suo posto e imitando un movimento di bacino.
«Sei così imbarazzante.» Rise il leader degli EXO tirando Chanyeol di nuovo giù a sedere.
«Credo che voi ragazzi abbiate festeggiato abbastanza. Anche se domani avete la mattinata libera restano comunque le pratiche del pomeriggio quindi su torniamo ai dormitori.» Disse Il manager degli EXO alzandosi dal suo posto per andare a pagare.


La Kim Entertainment è situata su una grande proprietà nel centro storico della città. L'edificio di due piani ospita le sale prove e gli studi di registrazione al piano terra insieme agli uffici, la caffetteria, la palestra, una sala conferenze e una sala comune. Il piano superiore invece ospita le camerate dei dormitori. Ogni camera può ospitare fino ad un massimo di tre membri.
Kai e Sehun condividono la stessa camera.
«Dai Sehun a letto!» Kai trascinò Sehun sul letto dove lo adagiò il più delicatamente possibile.
«Togliamo le scarpe.» Annunciò Kai sfilando la prima scarpa dell'amico e poi la seconda.
«Adesso la camicia!» Kai si avvicinò a Sehun iniziando a sbottonargli i primi bottoni della camicia quando Sehun aprì gli occhi allungando una mano e accarezzando il volto di Kai.
«Che stai facendo?» Chiese Kai sorpreso.
«Sei morbido...» Sussurrò Sehun con voce impastata.
«Yah non fare l'idiota!» Esclamò Kai allontanandosi da Sehun e voltandogli le spalle pronto ad andare al suo letto; Se è abbastanza sveglio per scherzare sarà anche sveglio per spogliarsi. Penso Kai infastidito ma prima che potesse allontanarsi una mano lattea afferrò il braccio di Kai e una forza lo spinse sul letto dove Sehun lo abbraccio da dietro insinuando una delle mani dentro i jeans del maggiore dei due di qualche mese.
«Ehi!» Si lamentò Kai cercando di tirare fuori la mano di Sehun ma il minore aveva già raggiunto il membro di Kai e lo stava già accarezzando.
«Sei morbido...»
«Non per molto...» Sussurrò Kai piano ribattendosi nella stretta dell'altro che mugugnò qualcosa muovendo la mano dentro i jeans di Kai che si lasciò sfuggire qualche lamento dalla bocca.
«Sehun sul serio smettila.»
«Mmm...» Sehun sembrava non voler fermare il suo movimento di mano e Kai si sentiva sempre più caldo.
Kai ha 21 anni e conosce abbastanza bene il meccanismo del suo corpo e anche se non era ancora mai andato a letto con qualcuno aveva pur sempre esercitato la vecchia arte della masturbazione su se stesso e sapeva quando raggiungeva il suo apice di piacere e in quel momento con il petto di Sehun spalmato sulla sua schiena e la sua mano dentro i pantaloni Kai sentiva che stava per esplodere e il suo membro pulsante la pensava come lui.
«Sehun ti prego!» Lo implorò Kai vicino alle lacrime.
Presso dal panico Kai colpì lo stomacò di Sehun con una gomitata e il maknae degli EXO si lamentò lasciando la pressa dal membro di Kai che si divincolò dalla pressa scivolando sul pavimento e voltandosi a guardare il minore che si raggomitolò su se stesso con gli occhi chiusi e un leggero russare.
«Perché devi essere un così grande pervertito da ubriaco.» Si lamentò Kai sdraiandosi sul freddo pavimento con una visibile erezione che pulsava dentro ai jeans!
«Aish!!! Oh Sehun, me la pagherai!» Urlò Kai pieno di frustrazione.

2 commenti:

  1. Ho letto Kai *-* e mi sono messa a leggere XD è la mia prima fan fiction.
    La Sekai dovrebbe essere illegale :3
    comunque complimenti scrivi davvero bene ^^
    leggerò qualche altra tua opera!

    RispondiElimina