sabato 16 aprile 2016

TSSFY: Capitolo 2



«Perché mi hai baciato?» Chiese Bogeom arrossendo mentre fissava Luhan che si godeva il sole nel giardino della scuola.
«Ti ho visto fissare Inguk con la sua ragazza, ho visto le tue lacrime e ti ho pizzicato la mano ma sembra che tu non l'abbia sentito quindi sono passato alle maniere forti.» Spiegò Luhan voltandosi a guardare il minore.
«E dovevi proprio baciarmi in mezzo al corridoio?» Chiese Bogeom.
«O questo o un pugno in faccia. Ringrazia che ho salvato il tuo bel faccino.»
«Sei davvero incredibile.» Sorrise Bogeom.
«Quindi... mi sei grato?» Chiese Luhan tintinnante.
«Sì ma non farlo più. È stato strano.»
«Parla per te io l'ho trovato piacevole.» Bogeom rise alle parole del maggiore. «Comunque grazie. Avrei sicuramente fatto la figura dell'idiota se mi avesse visto piangere.»
«Già, sono il tuo salvatore.» Sorrise Luhan. «Adesso devo andare, ho gli allenamenti di calcio.» Continuò il maggiore alzandosi dalla panchina. «Ci vediamo stasera a casa.»
«Okay ciao!» Bogeom guardò il maggiore allontanarsi e quando rimase da solo si ritrovò a sospirare.



Luhan entrò fischiettando nello spogliatoio ed ebbe solo il tempo di aprire il suo armadietto e togliersi la giacca quando vide Inguk fermarsi al suo fianco già nella tenuta da calcio. «Ciao hyung.» Lo salutò Luhan iniziando a sbottonarsi la camicia. «Allora... tu e Bogeom state insieme?» Luhan si fermo con la camicia mezza sbottonata e si soffermo a guardare il maggiore. «Non vedo come la cosa debba interessarti.» Rispose Luhan tornando a sbottonarsi la camicia. «Beh se voi due state insieme perché non condividete la stessa stanza?»
«Perché Bogeom ha bisogno dei suoi spazi.» Gli disse Luhan togliendosi la camicia.
«Non capisco. State insieme dovreste condividere le cose.» Disse Inguk guardando il minore indossare la parte superiore della tenuta da calcio.
«Vorresti la camera tutta per te?» Chiese improvvisamente Luhan con un tono duro.
«No. Mi piace condividere la camera con qualcuno, è la prima volta che lo faccio.»
«Idem anche per me hyung, quindi andiamo d'accordo.» Luhan sorrise al maggiore che annuì per poi allontanarsi.
«Da quando tu e Inguk siete così vicini?» Chiese Minseok dopo che si fu avvicinato a Luhan.
«Non lo siamo, ma immagino dovremmo iniziare a esserlo.» Rispose Luhan con un tono per niente interessato.
«Perché?!»
«Si è da poco trasferito nell'appartamento in cui vivo. Condividiamo la camera.»
«E... la cosa non sembra piacerti molto.» Suggerì Minseok appoggiandosi agli armadietti.
«Sai hyung per la prima volta mi sono reso conto che non sono l'unico a vivere un amore unilaterale per un etero e la cosa è piacevolmente confortante.»
«Devo essere felice della cosa giusto?!»
«Ovvio.» Sorrise Luhan.
«Tutti in campo l'allenamento sta per iniziare!» Intervenne Taekwoon richiamando tutti i giocatori.


«Siamo a casa!» Inguk e Luhan entrarono in casa lasciando le sacche sportive all'ingresso.
«Non c'è nessuno?» Chiese Inguk quando venne accolto dal silenzio assoluto. Luhan presse un bigliettino appeso alla cornice della TV in salotto e lo lesse.
«Jingoo è a lavoro e Bogeom è in camera e chiede di non essere disturbato da nessuno.» Disse Luhan accartocciando il biglietto e andando dritto verso la camera di Bogeom.
«Bogeom non ha detto che non vuole essere disturbato da nessuno?!»
«Io non sono nessuno.» Rispose Luhan con un sorriso. «Hyung ti dispiace ordinare qualcosa da mangiare?! Appesi al frigo trovi tutti i volantini dei posti migliori.» Disse Luhan scomparendo dentro la stanza di Bogeom.
«Mi sembra di vivere da solo.» Sussurrò Inguk dirigendosi in cucina.
«Quelli siamo noi?» Chiese Luhan quando entrò in camera guardando da dietro le spalle il lavoro che Bogeom stava finendo lì poggiato sul cavalletto in mezzo alla stanza.
«Due figure sbiadite che si baciano in uno sfondo buio e avvolto dalla nebbia. Ha un che di romantico.» Sorrise Luhan.
«Non farti strane idee è solo il mio modo di schiarirmi la mente.» Disse Bogeom senza voltarsi a guardare l'altro.
«Il mio bacio ti ha confuso le idee e adesso sei innamorato di me?!» Scherzò Luhan facendo sorridere Bogeom.
«Non riguarda il tuo bacio ho altro che mi occupa la mente al momento.» Rispose Bogeom sospirando.
«Riguarda Inguk.?» Chiese Luhan un pò esitante.
«Stranamente no.» Bogeom mise via il pennello e si voltò verso l'amico. «La mia insegnante del club di arte mi ha chiesto se voglio tenere una mostra dei miei lavori e venderli.»
«Ma è fantastico!» Esultò Luhan ma il suo entusiasmo si spense quando vide l'espressione abbattuta sul volto dell'altro. «Forse magari non è così fantastico.» farfuglio abbassando lo sguardo.
«So che tutti pensate che io sia strano... e forse è vero, solo che mi piace fare le cose a modo mio, con i miei tempi e i miei modi.»
«Cosa c'entra questo con la mostra?»
«Non voglio vendere i miei quadri!» Affermò Bogeom con sicurezza. «Non ho mai pensato all'eventualità di venderli e non capisco neanche perché una parte di me deve essere venduta ad un estraneo.» Luhan sposto lo sguardo sul dipinto sopra al cavalletto ammirando la sua bellezza e l'emozione che gli trasmette. «Mi piacerebbe che le persone guardassero questo dipinto e vedessero tutto quello che vedo io.» Bogeom sospirò leccandosi poi le labbra secche.
«Ogni mio lavoro è un pezzo della mia vita. Qualcosa che mi sconvolge, che mi rende felice, qualcosa del tutto inaspettata. È come se ogni quadro fosse la pagina di un mio diario.»
«15 mila won.» Disse Luhan improvvisamente indicando il dipinto sul cavalletto.
«Hai sentito quello che ho detto?» Gli chiese Bogeom fulminando il maggiore con lo sguardo.
«20 mila won, ultima offerta.»
«Luhan!»
«Credo di avere il diritto di poterlo acquistare. Quello sarà anche una pagina del tuo diario, ma coinvolge anche me. Quel momento lo abbiamo vissuto insieme. Le emozioni che scaturiscono da quel quadro voglio che restano impresse per sempre. Non devono essere tenute nascoste come qualunque vecchio diario nascosto sotto il letto.» I due ragazzi si fronteggiarono fino a quando Bogeom non parlò. «Fuori!» Disse con voce assente indicando la porta al maggiore.
«Hai davvero intenzione di fare così?» Chiese Luhan in tono serio.
«HO DETTO FUORI!» Urlò Bogeom alzandosi con impetto dallo sgabello e spingendo Luhan fuori dalla porta.
«Yah! Posso arrivare a 30 mila won. 40, se mio padre è di buon umore.» Urlò Luhan colpendo a pugni la porta di Bogeom.
«SMETTILA!» Urlò Bogeom attraverso la porta.
«Quello è il nostro bacio non solo tuo!» Urlò a sua volta Luhan. «Lo voglio e lo avrò a qualunque costo!» Continuò il ragazzo colpendo con un calcio la porta.
Quando Luhan si voltò rosso di rabbia si ritrovò Inguk, Jingoo e Jonghyun a fissarlo con sgomento.
«Che diavolo sta succedendo?» Chiese Jingoo.
«Bogeom è fuori di testa!» Esclamò Luhan furente incrociando le braccia al petto.
«Solo Bogeom?!» Chiese Jonghyun con sarcasmo.
«Ha dipinto il nostro bacio di oggi in modo incredibile e si rifiuta di vendermelo. Giuro che se lo accatasta insieme a tutti gli altri dipinti lo uccido!»
«Okay. Prima di tutto Bogeom non vende i suoi lavori, non l'ha mai fatto e non lo farà mai. Se lo vuoi allora dovevi chiederglielo con gentilezza lui non vende i suoi lavori ma li regala volentieri. Seconda cosa, di che diavolo di bacio parli?!» Disse Jingoo con calma che sfocio in rabbia improvvisa verso la fine.
«Quindi se glielo chiedo gentilmente lui me lo da?» Chiese Luhan.
«Stai ignorando la mia domanda?!»
«Anche tu.»
«Non sapete che Luhan e Bogeom stanno insieme?» Chiese Inguk attirando l'attenzione di Jingoo e Jonghyun su di se.
«Che assurdità!» Esclamò Jonghyun. «Due passivi non possono stare insieme.» Completò con una nota di divertimento.
«Chi ti dice che sono passivo?!» Chiese Luhan con fervore.
«La tua faccia!» Esclama Jonghyun puntando la faccia di Luhan.
«Per tua informazione io sono versatile. VERSATILE non passivo!»
«Se lo dici tu...»
Il suono del campanello interruppe la conversazione di Luhan e Jonghyun.
«Dev'essere la cena.» Disse Inguk abbastanza imbarazzato uscendo dalla stanza velocemente.
«Che diavolo sta succedendo, Luhan.» Sussurrò Jingoo quando rimasero da soli.
«Non sono passivo!» Esclamò Luhan pestando i piedi a terra.
«Non mi riferisco a quello, ma al bacio e alla storia che tu e Bogeom state insieme.» Disse Jingoo velocemente a denti stretti.
«Ah~~ Situazione di emergenza, l'ho baciato per non farlo pensare a Inguk che abbracciava la sua ragazza. Scaccio un pensiero con un altro pensiero.»
«Questa mi è nuova...» Sussurrò Jonghyun divertito.
«E poi io non ho detto di essere il suo ragazzo, credo, è Inguk che ha fatto tutto.»
«La cena è qui!» Esclamò Inguk ritornando in salotto.


Attorno al tavolo della cucina c'era uno strano silenzio e Inguk si sentiva strano intorno a quel silenzio perché se c'era una cosa che aveva capito e che in quella casa il silenzio non esisteva.
«Non dovremo chiamare anche Bogeom?!» Suggerì Inguk posando lo sguardo su una delle sedie vuote.
«Quando avrà fame mangerà.» Rispose Jingoo.
«Devo chiedergli scusa?!» Chiese Luhan dispiaciuto per il modo in cui si erano svolti prima gli eventi. «Forse ho un pò esagerato.»
«Sì forse dovresti.» Disse Jingoo e annuendo Luhan si alzò dal tavolo.
«Scommetto che Bogeom lancia una scarpa in faccia a Luhan.» Disse Jonghyun divertito ricevendo un occhiataccia da parte di Jingoo. Luhan torno poco dopo da solo.
«Bogeom non è in camera, credo sia uscito dalla finestra.» Disse Luhan preoccupato.
«Quel suo stupido vizio, cosa crede che sono sua madre?» Chiese Jingoo con voce arrabbiata.
«Che cosa facciamo? Dove sarà andato?» Domandò Luhan.
«Siediti e mangia sarà andato sicuramente andato a sverginare qualche muro.» Disse Jingoo continuando la sua cena.
«Hai appena detto sverginare?» Chiese Inguk confuso.
«Le pareti bianche senza grafiti o altro sono chiamate pareti vergini. Quello di Jingoo è una specie di gioco di parole per intendere che Bogeom è andato a lasciare qualche grafito in città.» Spiegò Jonghyun.
«Per un momento ho pensato che---» Inguk si interruppe nel momento in cui si ritrovò diversi paia di occhi guardarlo. «Niente lasciamo perdere.»
«Non volevo farlo arrabbiare.» Sospirò Luhan seriamente dispiaciuto lasciandosi cadere sulla sedia che prima occupava. «Pensavo che il mio gesto lo aiutasse a decidere.»
«Decidere cosa?» Chiese Jonghyun.
«L'insegnante d'arte ha proposto a Bogeom di tenere una mostra e di vendere i suoi quadri.» Spiegò Luhan.
«Di nuovo?» Chiese Jingoo con un tono scocciato.
«Che vuoi dire con di nuovo?!» Chiese Luhan.
«Il precedente insegnante tormentava Bogeom ogni giorno per la questione della mostra, è arrivato persino ad essere violento.» Spiegò Jingoo.
«Cosa?! Ma è assurdo come può un insegnante essere violento con un suo studente?»
«Un completo idiota.» Disse Jingoo continuando a mangiare. «Ha visto solo l'aspetto esteriore di Bogeom pensando di poterlo sopraffare senza pensare alle conseguenze.»
«Conseguenze?!» Chiese Inguk interessato.
«Bogeom non è una bambola di pezza, se colpito lui colpisce a sua volta. Ed è quello che ha fatto anche in quel caso ha colpito a sua volta.» Luhan lasciò andare un grosso sospiro.
«Per un momento ho pensato che quell'insegnante avesse fatto del male al nostro Bogeom.» Disse Luhan.
«Nessuno può fare del male fisico a Bogeom.» Disse Jingoo guardando in direzione di Luhan che annuì consapevole del significato di quelle parole.


Era notte fonda quando Inguk si sveglio nel cuore della notte completamente assetato. Tra uno sbadiglio e l'altro andò in cucina, dove si fermò ritrovando Bogeom seduto al tavolo con una tazza di caffè di fronte.
«Sei tornato solo adesso?» Chiese Inguk avvicinandosi al frigo e recuperando una delle bottigliette dell'acqua. Bogeom non rispose e si limitò a fissare la sua tazza.
«Io mi sa che non ti piaccio molto.» Disse Inguk ma Bogeom anche in questo caso non gli presto attenzione.
«Credo che noi due dovremmo conoscerci meglio, perché tu mi piaci!» Bogeom si voltò verso Inguk che si ritrovò a sorridergli.
«Non dire idiozie.» Disse Bogeom in tono e sguardo freddo. «Io e te abbiamo due concetti ben diversi di piacere.»
«Voglio solo esserti amico.»
«Io e te non potremmo mai essere amici.»

3 commenti:

  1. Okey okey okey.....*prende un bel respiro*
    Prima cosa: A Luhan piace un etero?!?!?!? Ma dv?! Qnd?! Xk?! E soprattutto chi e?!?!?!
    Seconda cosa: Luhan alle volte sembra k provi interesse x Bogeom ma se ama un etero nn e sicuramente lui.....
    Terza cosa: Grazie per la risposta alla mia domanda "perche Luhan ha baciato Bogeom"... Ha fatto bene ^^
    Quarta ed ultima cosa: Il finale e triste :'( Almeno io lo trovo cosi..... Capisco perfettamente i suoi sentimenti.... Ma vieni qui mio ciccino k ti consolo io!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah sembra che la storia ti stia piacendo eheh bene ^^ comunque la persona che piace a Luhan non la definirei proprio etero (alla fine è andata a letto con luhan) ma più qualcuno che non accetta chi è in realtà... è più avanti un nome salterà fuori eheheh.
      Sì il finale è triste, ma c'è un perché del comportamento di Bogeom lui è una persona molto dolce e non ferirebbe mai i sentimenti di qualcun altro ^^
      Il prossimo a mio parere (che non conta molto visto che l'ho scritto) sarà un bellissimo capitolo eheheh

      Elimina